Bici da corsa Cervelo S5: scheda tecnica

Attraverso molte ore dedicate alla ricerca e ai test, Cervélo ha definito una serie di punti del telaio della nuova bici da corsa Cervelo S5, dove la rigidità diventa importante per offrire maggiore impatto sulle prestazioni

Bici da corsa Cervelo S5

Grande attenzione all’aerodinamica è stata posta per la progettazione della bici da corsa Cervelo S5. Più rigido e più aerodinamico che mai, il telaio Cervelo S5 offre un comfort e una qualità di guida eccellenti.

L’aerodinamica della bici Cervelo S5

La resistenza aerodinamica è il fattore principale che influisce sulle prestazioni in bicicletta: addirittura può rappresentare fino al 90% della resistenza complessiva che un ciclista deve superare. Per questo motivo per Cervelo l’aerodinamicità delle sue bici da corsa è l’elemento più importante in fase progettuale.

piano dimagrimento

La Cervelo S5 è stata progettata con grande attenzione alla riduzione della resistenza che un ciclista deve affrontare. Tuttavia, è anche importante ridurre al minimo l’areodinamica del ciclista, attraverso la posizione del corpo, il design dei componenti, ecc. Quindi è necessario un approccio sistemico per garantire il risultato complessivo più veloce.

Bici da corsa Cervelo S5

Ecco in sintesi i miglioramenti adottati sulla nuova bici da corsa Cervelo S5:

  • passaggio dei cavi interno completo
  • barra e stelo personalizzati
  • posizione di guida e forme speciali del telaio lavorano insieme per ridurre la resistenza e migliorare l’aerodinamica

La rigidità della bici Cervelo S5

Attraverso molte ore dedicate alla ricerca e ai test, Cervélo ha definito una serie di punti del telaio dove la rigidità diventa importante per offrire maggiore impatto sulle prestazioni della bici:

  • La rigidità di guida – La rigidità della sterzata è il tipo di rigidità del telaio che influisce maggiormente sulla maneggevolezza della bici. È comunemente chiamata rigidità torsionale o del tubo sterzo. In generale, una maggiore rigidità dello sterzo porta a una manovrabilità più reattiva. In laboratorio, Cervelo applica una determinata forza in alcuni punti sul telaio e ne analizza la risposta, per tradurre in migliori prestazioni per il ciclista ciò che si apprende durante i test. Nel concepire la Cervelo S5 i progettisti sono stati in grado di ridurre il peso del telaio rimuovendo gli strati di carbonio che durante i test non hanno avuto alcun effetto sulla rigidità dello sterzo. Il risultato finale è un peso del telaio ridotto con una rigidità di sterzata comunque efficace.
  • La rigidità del pedale – È nota anche come rigidità del movimento centrale. Quando un ciclista spinge su un pedale, il telaio si flette lateralmente. I telai rigidi flettono di meno, quindi il ciclista riesce a trasferire più energia alla ruota posteriore. Nel progettare la bici da corsa Cervelo S5 è stata posta grande attenzione per conferire grande rigidità in questo punto del telaio. Ovviamente il livello di rigidità di pedalata dipende sempre da molti fattori, tra cui la potenza del ciclista, il modo in cui viene utilizzata la bicicletta e le dimensioni del telaio (e del ciclista stesso).
  • La rigidità verticale della sella – Esprime quanto si muove la base del reggisella quando un ciclista si siede sulla sella. Questa rigidità è correlata alla comodità di un telaio. In Cervelo la rigidità verticale della sella viene misurata senza includere gli effetti della sella o del reggisella, che contribuiscono in modo significativo alla rigidità verticale della sella. In questo modo vengono isolate le prestazioni del telaio. Altri fattori che influenzano il comfort della bici possono essere gli pneumatici e le ruote. Questo è il motivo per cui a volte telai con la stessa rigidità verticale della sella siano molto diversi. Nel progettare la Cervelo S5 la rigidità verticale della sella è stata ridotta al minimo per conferire il massimo comfort, ponendo comunque grande attenzione a non ridurla troppo al fine di evitare oscillazioni o movimenti durante la pedalata che riducono l’efficienza e il controllo del ciclista.

bici cervelo s5

La qualità di guida della Cervelo S5

Il comfort in bici è un elemento molto difficile da definire e misurare, in quanto molto soggettivo. L’approccio di Cervélo alla qualità di guida si concentra sull’esperienza del ciclista. Cervelo definisce la qualità di guida come la sensazione della bici in rapporto all’uso previsto. Ciò significa che l’applicazione della qualità di guida sarà specifica – e diversa – per ogni bici. Per la Cervelo S5 è stato fatto tutto in funzione della velocità e proprio per questo è stata abbassata la parte anteriore per una posizione di guida più aggressiva con un’aerodinamica ancora migliore e una maggiore rigidità per favorire il trasferimento di potenza e la manovrabilità.

Bici da corsa Cervelo S5

La nuova Cervelo S5 2020

Il modello 2020 della Cervelo S5 è disponibile solo per freni a disco. Il passaggio dei cavi è interno. Il telaio e la forcella hanno perni passanti da 12 mm e attacco delle pinze freno Flat Mount. La chiusura del reggisella è integrata nel telaio. L’attacco è disponibile in 6 misure, mentre il manubrio in 4 larghezze. L’angolazione del manubrio può essere variata in tre posizioni: 0°, 2,5° e 5°. Le taglie disponibili sono 5: dalla 48 alla 58.