Cipollini RB1k: scheda tecnica

cipollini rb1k

Possiamo definire la Cipollini RB1k una bici estrema? Nei test eseguiti emerge una reattività più elevata rispetto alla media. Quindi diremmo di sì. Ma il bello di questa bici da corsa sta anche nel telaio monoscocca in carbonio, in grado di assorbire “gentilmente” le vibrazioni del terreno, quindi molto adatto anche a un pubblico amatoriale.

Non solo gare estreme quindi per questa bici da corsa, chiamata da molti anche col nome di Cipollini RB1000 oppure The One. Non si tratta solo di un restyling ma di un mondo nuovo. Grazie alle nuove forme con cui è stata concepita, pur mantenendo gli stessi angoli, risulta dedicata a un pubblico che cerca una bici estrema, adatta alle lunghe salite per la leggerezza e agli sprint per la rigidità.

piano dimagrimento

cipollini rb1k

Le caratteristiche della Cipollini RB1k

Il telaio in fibra di carbonio composito pesa 1.050 grammi nella taglia M. Il tubo sterzo è particolarmente compatto, i foderi obliqui sono contrassegnati da nervature, studiate appositamente per incrementarne la rigidità, il reggisella è integrato. Realizzata in ben 7 misure, dalla XXS alla XXL, ha inoltre la particolarità di uscire dallo stampo con il carro posteriore, escludendo la prassi comune di unirlo successivamente al triangolo in carbonio mediante incollaggio e fasciatura.

Come si compone la Cipollini RB1000:

  • Il telaio – Predisposto per coperture fino a 28”, THE ONE risulta più leggero di +/- 120g per taglia con una rigidità del 20% superiore al vecchio RB1K.
  • Il carro – Nuova tecnologia di laminazione e nuove forme per il carro posteriore, per assecondare al meglio le prestazioni del movimento centrale, per un trasferimento di potenza al suolo pressoché integrale.
  • Il reggisella – Aero regolabile con clamp a scomparsa.
  • Il movimento centrale – Press fit 41×86,5 che permette l’ortogonalità della calotta rispetto all’asse.
  • Serie sterzo – Nuovo sterzo rialzato con cover sterzo aero per un miglior comfort nel set up (+18mm).